Ultime notizie

Alba: la cittą di Fenoglio e di Gallizio

La città di Alba, sede del Liceo Artistico 



Città ricca di storia e monumenti, Alba sorge alla destra del fiume Tanaro e rappresenta il punto di riferimento per l’intero bacino territoriale delle Langhe e del Roero. E' una cittadina interessante da visitare per la sua architettura che ripercorre le tappe della sua storia, dai resti romani dell’Alba Pompeia alle torri medievali delle famiglie patrizie; lungo la via Maestra (Via Vittorio Emanuele), che costituisce l’arteria principale del centro storico, si affacciano le vetrine commerciali e le principali attrattive architettoniche della cittadina.

Alba ha seguito la parabola esistenziale dello scrittore Beppe Fenoglio dalla nascita alla morte: egli la descrisse in tutti i suoi aspetti regalandole di volta in volta sfumature diverse, dai toni ridenti ed idilliaci dell’età adolescenziale a quelli più cupi e profondi dell’avventura partigiana.
La città fa da scenario fin dalla prima opera I 23 giorni della città di Alba e ricorre in tutti gli altri scritti, anche quando è semplice sfondo ai racconti ambientati in alta langa dove rappresenta la civiltà urbana e la modernità.

 

 

Il pittore Pinot Gallizio, da cui prende nome la nostra scuola, nasce ad Alba il 12 febbraio 1902; negli anni '30, svolgendo la sua attività di farmacista, si appassiona e coltiva le tradizioni storiche, produttive e culturali legate al territorio albese, dedicandosi in particolare all'archeologia, all'invenzione del Palio degli Asini e seguendo le iniziative del Circolo Sociale dell'Unione Sportiva Albese. Negli anni '50 inizia l'avventura pittorica di Pinot Gallizio, che lo porterà a tenere mostre in tutta Europa, a partecipare a convegni e dibattiti con i principali artisti dell'arte conteporanea.


Luoghi fenogliani

Pinot Gallizio