Ultime notizie

Giornata della Memoria 2015: “Quale opposizione, quale antagonismo sono consentiti in uno stato democratico”

Giornata della Memoria 2015

In occasione della Giornata della Memoria, Martedì 27 gennaio in sala Ordet (piazza Cristo Re) alle ore 11.00 si è tenuto l’incontro con le scuole superiori “Quale opposizione, quale antagonismo sono consentiti in uno stato democratico”, in un confronto tra il Procuratore della Repubblica di Torino Armando Spataro e il professor Marco Revelli dell’Università di Torino.

L’incontro è stato promosso dall’Associazione LaTorre Cultura, in collaborazione con ANPI e con il patrocinio della Città di Alba.

L'obiettivo è stato quello di sensibilizzare i giovani sul tema della Memoria. La nostra democrazia è fragile e non abbiamo ancora approfondito e chiarito alcune tematiche essenziali, in particolare quella dei limiti del diritto di protesta. Gli eventi recenti mostrano come ormai il ricorso alla violenza sia ormai costante a tutte le latitudini e valga sia per reagire alle parole, per reagire alle vignette, per reagire alle scelte politiche. Il rischio di regimi autoritari è quanto mai attuale. La Memoria è un dovere morale, un impegno civile che permette a chi ne fa tesoro di divenire un cittadino responsabile. Tale cittadino è quello che non obbedisce acriticamente all'Autorità, che non si lascia attanagliare dalla paura e dalla rabbia e che mantiene sempre vigile la sua coscienza ed il suo senso morale.

Perché gli errori del passato non abbiano a ripetersi.

il Procuratore della Repubblica di Torino Armando Spataro  ha parlato di terrorismo e anni di piombo mentre il professor Marco Revelli dell’Università di Torino ha tenuto una lezione sulla democrazia e sul suo significato.